Come illuminare il soggiorno grazie ai LED

Consigli utili per ravvivare il tuo soggiorno grazie ai LED

soggiorno grazie ai LED

Una delle stanze più importanti e vivaci di un appartamento è sicuramente il soggiorno: essendo un ambiente abitato e vissuto sia di giorno che di sera, mantenere una corretta illuminazione per tutto l’arco della giornata diventa essenziale per sfruttarlo a pieno. L’illuminazione diventa ancor più necessaria qualora la sala sia priva di finestra e quindi non esposta alla luce naturale. Un buon progetto illuminotecnico può ravvivare la stanza e renderla più accogliente. Ecco dunque una semplice guida per illuminare il soggiorno grazie ai LED, sempre efficienti e versatili.

Innanzitutto prima di scegliere i dispositivi più adatti ad tuo soggiorno, devi individuare le diverse zone che compongono il tuo soggiorno, in base alla funzione svolta: zona televisore (dove solitamente sono posizionati divani e poltrone), zona pranzo ed eventuali zone relax/lettura. Ognuna di queste zone necessita un dispositivo di illuminazione dedicato e diversificato: una luce troppo intensa e mirata può disturbare la visione davanti al televisore, così come una luce troppo soffusa e blanda impedisce la lettura. Vediamo come trovare la giusta soluzione per ogni esigenza.

Per la zona televisore possono essere installati dei pratici faretti ad incasso che permettono una buona luminosità di base senza invadere il campo visivo e luminoso dell’apparecchio. L’intensità luminosa può essere controllata grazie alla possibilità di installare un dimmer. Si tratta di una soluzione estremamente versatile e che può adattarsi alle specificità della parete o del soffitto in cui li si vuole installare.

La zona pranzo necessita di una luce diffusa e d’ambiente che possa illuminare comodamente tavoli e sedie in un momento così conviviale come quello di stare assieme a tavola. Questo effetto può essere ottenuto installando un lampadario al soffitto, esattamente in direzione del tavolo. Si può scegliere tra differenti tipologie come un lampadario dalla configurazione classica  – ma sempre a LED – o  lampadari a sospensione dal design più moderno e minimal.

Per quanto riguarda la zona lettura, accanto ad una poltrona o divano non possono mancare piantane o plafoniere da parete che consentono la corretta illuminazione per favorire la lettura e i momenti di puro relax, in quanto possono essere accesi all’occorrenza.

Oltre a queste indicazioni per una luce funzionale, possono essere aggiunti tanti altri punti luce che ravvivano e decorano con gusto il tuo soggiorno. Un esempio possono essere dei piccoli faretti da posizionare sui quadri o negli angoli per donargli un effetto meno spigoloso; oppure dei tubi a LED da installare sul controsoffitto per un tocco ultramoderno.

Proudly powered by WordPress   Premium Style Theme by www.gopiplus.com