Sai quanti lux hai bisogno nel tuo ambiente?

 

Capire e sapere quanti lux necessiti per l’ambiente lavorativo e casalingo è sempre difficile.Vogliamo aiutarti con questa breve guida.

 

Vuoi cambiare illuminazione nel tuo luogo di lavoro o a casa, ma non sai bene che potenza mettere per ottenere la giusta illuminazione? In effetti ci sono molte molte cose da considerare. Il primo punto su cui partire è identificare l’attività che si svolgerà in determinato luogo che dovrà essere illuminato. Per ogni settore lavorativo ci sono determinati parametri che devono essere rispettati. Fatto questo possiamo procedere con la definizione del progetto. Ma attenzione che non è così semplice come si crede.Ci sono tante cose da considerare. Per esempio quanta luce entra dalle finestre, in quale tipo di materiale è fatto il pavimento, dove sono collocate le postazioni di lavoro, ecc…

Come vedete non basta sapere solo quanti lux sono necessari, ma bisogna anche considerare tante cose. Tutto questo viene fatto attraverso un programma di calcolo illumino tecnico chiamato DIALUX.

Ma veniamo alla norma che regola quanti lux bisogna avere negli ambienti. La norma è la UNI EN 12464. In pratica è una lista che indentifica quanti lux servono nei posti di lavoro. Ecco un esempio dei lux più comuni:

  • Cantine, dispense: 200 lux
  • Stanze per esercizi fisici: 300 lux
  • Magazzini e zone di stoccaggio: 100 lux
  • Salone parrucchiere: 500 lux
  • Uffici – Archiviazione: 300 lux
  • Uffici – Scrittura, battitura: 500 lux
  • Uffici – Disegno tecnico: 750 lux
  • Vendita al dettaglio: 300 lux
  • Aree generali – Salotti: 200 lux
  • Ristoranti – Cucine: 500 lux
  • Ristoranti – Sala: 200 lux
  • Teatri, Sale da concerto: 200 lux
  • Librerie – Aree di lettura: 500 lux
  • Scuole: 300 lux

Questi sono solo alcuni esempi. La lista è veramente lunga ed è contemplato ogni tipo di ambiente.
Cosa fare quindi? Il nostro suggerimento è quello di affidarsi a degli esperti che calcoleranno per voi attraverso Dialux la soluzione per i vostri ambienti.
Ricordatevi di fornire sempre più dettagli possibili prima di richiedere uno studio illumino tecnico:

  • Pianta in formato DWG (con indicazione di finestre e porte)
  • Destinazione d’uso di ogni ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

(Required)

Proudly powered by WordPress   Premium Style Theme by www.gopiplus.com